Una panoramica sulla sicu
Dove parlano gli esperti
Questo mese in
Rivista della NATO
Una panoramica sulla sicurezza
In questo numero della Rivista della NATO s’è cercato di offrire il meglio di molti ambiti, cioè delle analisi di esperti in vari campi della sicurezza, presentate in modo sintetico. Mentre di solito scegliamo un singolo argomento e ci concentriamo su quello, questa volta abbiamo spaziato in numerosi campi e presentato un conciso punto di vista di vari esperti. Così, se si ha fretta ma si vuole comunque avere un’idea su vari argomenti, dal come gestire l’anno prossimo le elezioni afgane a come effettuare meglio i tagli ai bilanci della difesa in Europa, allora questo numero fa per voi.
Prossimamente
Rivista della NATO
On the move?
Optimized for
Smartphone and PDA
Nel 2014, il ritiro delle forze internazionali sarà fondamentale per l’Afghanistan. Non è esatto, afferma Ahmed Rashid. Saranno piuttosto le elezioni, quale singolo evento, ad avere il più importante effetto sul futuro del paese.
I tagli nei bilanci della difesa costituiscono una realtà economica. Ma, dice Franco Frattini, costituiscono pure un’opportunità per cominciare finalmente a coordinare le spese della difesa tra i paesi, ora costretti a stabilire delle priorità. E la NATO potrebbe trarne profitto.
Non date peso ai titoli che parlano di tensioni tra paesi della NATO e Russia, afferma Konstatin von Eggert, il quale è dell’avviso che sarà piuttosto la cooperazione di basso profilo che ha luogo regolarmente tra i due che contribuirà a creare le basi per migliori relazioni di lungo periodo.
quale conseguenza dello statunitense “pivot to Asia”, l’Europa deve chiaramente accrescere il proprio ruolo nella sicurezza internazionale. E lo fa, afferma Tomáš Valášek. La presenza europea in Libia e in Mali sono già state apprezzate a Washington ed hanno rafforzato il legame transatlantico.
I Balcani occidentali non si fonderanno di nuovo in un solo paese, dice Sonja Licht. Ma hanno capito che lo loro forza consiste nel diventare una regione più unita, possibilmente più unita nel contesto europeo.
Le novità?

Blaise Pascal una volta scrisse ad un amico dicendo: 'Ti ho scritto una lunga lettera perché non avevo il tempo di scrivertene una corta'. Qui si cela un perenne problema: che spesso gli elementi chiave si disperdono in prolisse spiegazioni. Ciò inoltre evidenzia una crescente tendenza nelle nostre società moderne: che i messaggi devono essere brevi e concisi, se vogliono sopravvivere alla concorrenza.

In questo numero della Rivista della NATO abbiamo fatto questo duro lavoro per voi.

Blaise Pascal una volta scrisse ad un amico dicendo: 'Ti ho scritto una lunga lettera perché non avevo il tempo di scrivertene una corta'. Qui si cela un perenne problema: che spesso gli elementi chiave si disperdono in prolisse spiegazioni. Ciò inoltre evidenzia una crescente tendenza nelle nostre società moderne: che i messaggi devono essere brevi e concisi, se vogliono sopravvivere alla concorrenza.

In questo numero della Rivista della NATO abbiamo fatto questo duro lavoro per voi. Abbiamo chiesto a degli esperti in diversi importanti settori della sicurezza – dall’Afghanistan ai Balcani, e dalla Russia ai tagli alla difesa – le loro opinioni su cosa sia più importante. E poi le abbiamo ridotte a delle opinioni brevi e concise. Si tratta delle opinioni di autori vincitori di premi, di ex ministri degli esteri, di giornalisti internazionali e di “futuri leader”.

Creando questa selezione di opinioni brevi, ci auguriamo che possiate al contempo avere un’aggiornata visione di questi settori e più tempo disponibile per godervi l’estate.

Da ultima, una citazione di Woodrow Wilson, durante il suo mandato presidenziale, in cui sottolineava la difficoltà di essere conciso e preciso . Quando gli fu domandato quanto tempo gli occorresse per preparare i discorsi, rispose: 'Dipende. Se devo parlare dieci minuti, ho bisogno di una settimana; per quindici minuti, tre giorni; per mezz’ora, due giorni; per un’ora, sono pronto'.

Paul King

citazioni
Thomas Jefferson
Bollettino
Assicurati di non perdere nulla
"La dote più preziosa consiste nel
non usare mai due parole quando una è sufficiente".
RIGUARDO ALLA RIVISTA
Go to
NATO A to Z
NATO Multimedia Library
NATO Channel
Condividi questo
Facebook
Facebook
Twitter
Twitter
Delicious
Delicious
Google Buzz
Google Buzz
diggIt
Digg It
RSS
RSS
You Tube
You Tube